Questa pagina è aggiornata alle 23:24 di lunedì 8 ottobre 2012
Scarica l'ultima edizione di RomaNord News Contatta la redazione di RomaNordn News Segui il canale di Twitter di RomaNord News Segui le notzie di RomaNord News tramite feed RSS

Posta Elettronica? Perché usare Gmail

Negli ultimi tempi tanto si è parlato di servizi Cloud, o nella nuvola se preferite, come di servizi futuribili o di novità recenti. Gran parte degli utenti della rete, senza saperlo, sono già sulla cosiddetta nuvola quotidianamente. Come? Utilizzando la webmail, ossia la consultazione e l’invio della propria casella posta elettronica tramite Browser.

Con l’avvento delle connessioni internet flat e degli smartphone è oggi anacronistico ed anche poco sicuro utilizzare il cosiddetto client di posta, un programma appositamente creato per scaricare leggere ed archiviare la posta sul proprio PC. Diverse software house, in primis Mozilla con il suo client Thunderbird, hanno smesso l’aggiornamento di questo tipo di software.

Tra i più rinomati servizi di posta elettronica online gratuiti sul mercato quali Hotmail, Yahoo, Libero, Tiscali e GMail quello più interessante per caratteristiche tecniche è sicuramente Gmail che in 8 anni di vita è arrivato alla rispettabile cifra di 150 milioni di utilizzatori attivi mensili.

Ecco perchè utilizzare un servizio di posta elettronica on line, e in particolare Gmail:

Spam: Gmail è riconosciuto come una delle migliori soluzioni per bloccare le mail indesiderate. Dopo un primo periodo di prova nel quale Gmail imparerà le vostre abitudini, la quasi totalità dei messaggi indesiderati saranno spostati nella cartella Spam. Nella mia casella Gmail sono pochi i messaggi spam che non vengono rilevati come tali.

Spazio online: Gmail offre gratuitamente 10 GB di spazio che vi posso assicurare sono tanti. In sette anni di utilizzo non ho mai raggiunto questo limite anche se scrivo e ricevo una media di 50 mail al giorno con allegati anche corposi. Se poi lo spazio non dovesse bastare, come è successo a noi in redazione, con 30 dollari all’anno si posso acquistare 25 GB in più.

Dimensioni allegati: come altri servizi di posta la dimensione massima di un allegato di Gmail e di 25 MB. Quello che rende Gmail migliore di altri servizi è la possibilità di utilizzare, per invii di file di dimensioni maggiori di 25 MB, il servizio Google Drive che è incluso nel vostro account di Gmail. Una sorta di disco rigido online, sul quale è possibile caricare anche un singolo file della grandezza di 10GB da condividere con il destinatario della mail.

Backup dei dati: avete mai pensato alle possibili conseguenze del malfunzionamento del vostro computer o peggio allo smarrimento del vostro portatile? Recuperare i dati, nel migliore dei casi, diventa una impresa realizzabile solo da un esperto se avete eseguito regolarmente il backup del vostro disco rigido. Nel peggiore dei casi i vostri dati saranno invece compromessi o persi. Su Gmail e sugli altri servizi di posta online i dati sono sulla rete e potete accedervi con una connessione internet. Gmail è utilizzabile anche senza connessione (vedi sotto). In 8 anni Gmail è stata offline solamente 7 volte e per un periodo non superiore alle 4 ore.

Condivisione contatti: i contatti di Gmail sono facilmente condivisibili e sincronizzabili con quelli dei vostri telefoni cellulari, smartphone e tablet. Così se cambiate telefono non dovete far altro che sincronizzarli con quelli del vostro account di Gmail.

Aggiornamenti e sicurezza: Gmail, come tutti i servizi online, non deve essere installato sul vostro PC. Ne consegue che non occupa spazio e non ha bisogno di aggiornamenti di sicurezza.

Personalizzazione: l’interfaccia e le funzionalità di Gmail sono fortemente personalizzabili sia agendo sulle impostazioni che installando componenti aggiuntivi che nella maggioranza dei casi sono gratuiti. Quasi tutte le funzioni disponibili sui programmi di posta elettronica sono riproducibili su Gmail. Dalle cartelle sostituite dalle etichette alle regole di posta in arrivo modificabili nei modi più disparati.

Condivisione di più caselle: se avete più di una casella di posta elettronica Gmail può essere la soluzione ottimale per ricevere, inviare e catalogare mail da diverse caselle anche se non sono caselle di posta Gmail. In questo modo potete utilizzare anche la casella mail della vostra azienda quando siete fuori sede.

Utilizzo offline: “io non ho sempre una connessione e quindi non posso usare Gmail”. Questa la risposta più comune quando illustro Gmail ad amici e conoscenti. Per ovviare a questa problematica da diverso tempo sono disponibili componenti aggiuntivi come Gmail Offline che permettono di utilizzare Gmail anche senza connessione in modo del tutto trasparente. Al ritorno della connessione Gmail invierà le mail salvate e riceverà la posta.

Interfaccia: alcuni utenti ritengono l’interfaccia di Gmail, che raggruppa i messaggi per conversazione, ostica e poco pratica. Inizialmente anche io trovavo questo raggruppamento alquanto caotico e di difficile comprensione per poi ricredermi totalmente quando, dalle opzioni, ho disattivato quanto tipo di raggruppamento.

Servizi aggiuntivi: l’utente di Gmail dispone di numerosi ed utili servizi aggiuntivi che si integrano con la casella di posta elettronica. Servizi che possono essere condivisi secondo le necessità con altri utenti creando gruppi di lavoro o uffici virtuali senza dover ricorrere a servizi esterni.

Eccone alcuni:

Il Calendario degli appuntamenti personale (privato, pubblico o in condivsione con utenti selezionati) sincronizzabile con i propri dispostivi mobili.

Un servizio di chat testuale e videoconferenza del tutto simile a skype.

Il nuovo servizio Hangout, una sorta di videoritovo per parlare in audio e video con gruppi di amici selezionati.

Il recente social network Google+, rivale di Facebook, per definire ed ampliare la propria cerchia di “amicizie” sulla rete e far conoscere la propria attività commerciale tramite Google Places.

Google Map ovvero l’applicazione regina delle mappe online. Forse non tutti sanno che tramite l’account di GMail è possibile cerare Mappe e percorsi provati, pubblici o condivisibili per una propria cerchia di amici.

Sempre con l’account di Gmail è poi possibile creare il proprio canale di YouTube dove caricare, mostrare e condividere i propri video.

Non ultima Google wallet una sorta di borsellino virtuale utilizzabile anche da Smartphone.

Ma l’applicazione più importante dopo Gmail è sicuramente Google Drive, che prende il posto di Google Documents. Google Drive è una sorta di disco rigido sulla rete nel quale è possibile memorizzare i propri file e condividerli singolarmente con altri utenti Gmail.
La caratteristica principale di Google Drive è la possibilità di creare, importare, modificare direttamente online file di Word, Excel, PowerPoint. Il tutto senza dover acquistare alcuna licenza software ed indipendentemente da quale sistema operativo utilizziate: Windows, Mac, Linux e Android.

A breve l’applicazione sarà disponibile anche per i sistemi operativi portatili della Apple in modo da poter creare od editare anche da Iphone e IPad un documento e condividerlo od inviarlo via posta. Le caratteristiche dell’editor dei files di Google Drive non sono ovviamente all’altezza dei più rinomati concorrenti a pagamento come la suite Office di Microsoft o di quelle gratuite come OpenOffice o LibreOffice.

La lista di tutti i servizi di Google è disponibile su questa pagina.

Fabrizio Azzali

Categorie: Attualità
EWR